13/05/2020
H2OFF E IL SUO CONTRIBUTO NELLA RICOMPOSIZIONE CORPOREA

Le soluzioni più idonee e di maggior valenza sul campo teorico-pratico per contrastare la riten-zione idrica sono uno stile di vita corretto, un regime dietetico ben bilanciato tra calorie-macro/micronutrienti, un sufficiente apporto idrico ed un corretto (e sottolinea CORRETTO) schema di allenamento.Tuttavia, esistono casistiche particolari specialmente sotto periodi di forte stress di natura esterna all’allenamento/nutrizione in cui un valido aiuto di un supplemento drenante/detossificante può effettivamente limitare gli eccessi di liquidi in zona extra-cellulare.Mi preme ricordare al lettore (specialmente al genere femminile) che la ritenzione idrica è un sin-tomo dalla natura multi-fattoriale: tale premessa, non giustifica quindi l’utilizzo “a prescindere e per lunghi periodi” di un integratore (seppur composto da fitoestratti) stimolante la diuresi. Per un suo corretto utilizzo è sempre bene rivolgersi al proprio medico o al proprio nutrizionista di fiducia, i quali sapranno analizzare al meglio la vostra situazione fisiologica senza andare incon-tro a spiacevoli inconvenienti del fai-da-te.Per far fronte a spiacevoli situazioni in cui le funzioni cardiovascolari (come per esempio la fragi-lità capillare) risultino compromesse e l’accumulo di scorie a livello organico non venga bilancia-to da una corretta funzionalità epatica e di bilancio idroelettrico, la natura ha messo a disposi-zione numerosi rimedi di natura fitoterapica e/o alimentare che possano aiutare nella risoluzione di tali problematiche.L’integratore H2OFF racchiude al suo interno una lista di tali ingredienti che grazie al contributo e alla sinergia dei loro principi attivi sostengono il riequilibrio della funzione circolatoria e depu-rativa dell’organismo.Andiamo a conoscerli uno per uno!- Tarassaco: noto anche come Dente di Leone, il tarassaco è da sempre considerato uno dei mi-gliori diuretici naturali e depurati epatici. I principi attivi del tarassaco sono la Vit. A, la Vit. C, ferro, inulina, Vit. B1-2-3, potassio, fosforo, magnesio, flavonoidi e acido cumarico. Ha azione stimolante la secrezione gastrica (coadiuva nella digestione e la peristalsi), nell’escrezione di bi-le dal fegato (promuove la detossificazione) e stimola la diuresi (eliminazione dei liquidi in ec-cesso e riduzione dell’ipertensione).- Thè Verde: il thè verde è per antonomasia la bevanda più utilizzata nelle comunità asiatiche (Cina, Giappon, Vietnam e Korea). Oltre agli innumerevoli benefici che apporta al sistema ner-voso e al metabolismo degli zuccheri e dei grassi (grazie al contenuto di metilxantine), il princi-pio attivo polifenolico EPCG (epigallocatechina gallato) è stato utilizzato per H2OFF special-mente per la sua attività ipotensiva e antitrombotica, riducendo il rischio di ossidazione delle LDL (lipoproteine a bassa densità) e della formazione delle placche aterosclerotiche. Sembra svolgere inoltre una blanda attività diuretica che migliora il profilo cardiovascolare e ipertensi-vo.- Gambo d’ananas: il gambo d’ananas è diventato famoso in campo alimentare per le sue pro-prietà benefiche sulla digestione e sulla diuresi. In particolare, l’enzima Bromelina (presente in forma A e B) nel gambo presenta un’azione sulla digestione delle proteine, svolge attività anti-coagulante e antiedemigena (garantendo azione fibrolitica e minimizzando la stasi venosa).- Asparago: l’asparago appartiene alla famiglia delle Liliacee (dove originano cipolla e aglio). È riconosciuta ormai la sua potente attività diuretica e depurativa sull’organismo. Ricco di Vit. A, vit. C, magnesio, calcio, potassio, fosforo, rutina (flavonoide a potere tonico per i capillari). - Betulla: la betulla svolge un’azione naturale diuretica e di drenaggio linfatico. Antichissimo Spazzino per le vie linfatiche, garantisce la sua attività grazie al magnesio, potassio, calcio e betullina. Impiegata spesso nelle cure per l’ipertensione e la riduzione della colesterolemia in soggetti con BMI superiori al 30. Il suo potere diuretico, antinfiammatorio e tonico sul sistema cardiovascolare è derivato dal flavonoide iperoside.- Uva ursina: l’uva ursina è una pianta montana (così come il mirtillo) dalle importanti proprie-tà disintossicanti e anti-infiammatorie per le vie urinarie. La sua azione fitoterapica è in parti-colare modo data dal principio attivo arbutina, glicoside derivato dall’idrochinone che svolge un’azione antimicrobica e disinfettante per il tratto urinario. Non solo: tannini e flavonoidi co-stituiscono un’ampia parte della lista di proprietà di questa pianta che sembra contribuire for-temente al ripristino delle funzionalità renali.- Orthosiphon: è una pianta medicinale di buffa composizione (il suo fiore ha filamenti simili ai baffi di un felino). Il principio attivo sinensetina, un flavone contenuto nelle foglie della pianta, attua una duplice azione: da un lato aiuta nell’azione di diuresi grazie all’eliminazione delle scorie in eccesso nel tratto urinario, dall’altro svolge un’azione antinfiammatoria e ipotensiva.- Esperidina: è un flavonoide (denominato spesso come Vitamina P) caratteristico degli agrumi, sopratutto nella buccia e nella parte interna di questa. Lo si ritrova spesso in prodotti medicina-li per il rinforzo capillare e coadiuvante la peristalsi intestinale. La sua sinergia con la Vit. C è motivo di controversia tra i ricercatori, i quali sosterebbero che promuova l’assimilazione della Vit. C se presa in concomitanza. Interessante inoltre l’utilizzo di tale principio attivo per le ca-pacità di rigenerazione del collagene e l’elastina, auspicando un’azione anti-aging.- Vitamina C: vitamina dalle varie proprietà: infiammatorie, di ricostruzione del collagene, di-sintossicante, coadiuvante l’assorbimento di ferro e riducendo la fragilità capillare data la sua capacità di eliminazione dei metalli pesanti come il cadmio che possono causare una ipotonici-tà capillare e favorire edemi e ridotta capacità cardiovascolare.- Pilosella: pianta caratterizza da fiori gialli, svolge una potente azione detossificante e diureti-ca. La sua capacità di stimolazione colagoga (azione di escrezione e deflusso della bile dal fega-to) e la sua attività drenante e antimicrobica, favoriscono il benessere dell’organismo special-mente durante periodi particolarmente stressanti.- Gramigna: pianta erbacea molto conosciuta in botanica per i suoi effetti drenanti. Indicata specialmente contro edemi e ipertensioni in quanto determina una riduzione della velocità del flusso ematico. Riconosciuto anche come stimolante l’azione colagoga e dunque per le sue pro-prietà detossificanti.- Lespedeza: pianta di ampio utilizzo nella comunità fitoterapica per la sua azione drenante e depurante. Tisane drenanti spesso e volentieri utilizzano estratti di lespedeza per favorire la diuresi, grazie ai principi attivi lespedina e kampferitrina. Ritroviamo in minima parte anche la rutina, già vista nell’asparago, che promuove un’importante attività tonica nei confronti dei capillari.La posologia dell’H2OFF è da 1 sino a 4 compresse al giorno. Il mio consiglio è quello di iniziare con 2 compresse per valutare gli effetti dell’integratore ed eventualmente salire a 4 compresse se non si presentano sintomi diuretici (in concomitanza ad un soggettivo introito idrico giornaliero e salino).Dott. Nicola FrisoniComitato Scientifico BPR NUTRITIONLaureato in Scienze Motorie sportive e della saluteLaureando in Scienze della Nutrizione UmanaPreparatore Atletico di Natural Bodybuilding